Prossimi corsi

Applicando il Nuovo soggettario

Data: 11-12 giugno 2018.

Docente: Maria Chiara Giunti (BNI – Bibliografia nazionale italiana, Firenze).

Orario: 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00.

Contenuti: Partendo da un rapido richiamo ai principi semantici e sintattici del linguaggio del Nuovo soggettario e dei suoi ultimi sviluppi, le giornate sono incentrate sugli aspetti applicativi e hanno l’obiettivo di indirizzare alla piena utilizzazione delle potenzialità offerte dalla terminologia e dai collegamenti del Thesaurus e al tempo stesso di sperimentare il metodo di elaborazione delle stringhe di soggetto, con attenzione a specifiche tipologie bibliografiche e documentarie (monografie moderne e antiche, periodici, fotografie, documenti d’archivio). Saranno inoltre prese in considerazione le problematiche relative ai nomi propri di persona, di ente, di luogo e di oggetti, per la loro corretta formulazione all’interno delle stringhe di soggetto sulla base della Guida al Nuovo soggettario Appendice A, del Manuale applicativo online e dei necessari richiami alle REICAT. Il metodo seguito è quello interattivo, con esemplificazioni ed esercitazioni in ambedue le giornate.

Destinatari: Il corso è rivolto a chi si occupa di indicizzazione per soggetto in vari contesti informativi (biblioteche, archivi, centri di documentazione) ed ha già una conoscenza di base dell’indicizzazione.

PROGRAMMA

1. giorno

10.00-13.00

Dieci anni di Nuovo soggettario:

  • il linguaggio, l’architettura del sistema, il Thesaurus
  • sviluppo dell’interoperabilità e delle funzionalità web del Thesaurus
  • diffusione nel mondo bibliotecario italiano e in particolare in SBN

Richiami ai principi generali dell’analisi concettuale dei documenti ai fini dell’indicizzazione:

  • elaborazione ed analisi dell’enunciato di soggetto
  • principi e regole della sintassi del Nuovo soggettario

14.00-17.00

Costruire le stringhe di soggetto:

  • funzioni logiche e ruoli sintattici
  • ordine di citazione
  • schema dei ruoli nucleari e complementari
  • esempi ed esercitazioni interattive a partire dalle singole funzioni e   ruoli

 

2. giorno

10.00-13.00

Dall’enunciato alla stringa di soggetto:

  • esercitazioni pratiche di indicizzazione per soggetto a partire da specifici enunciati relativi ad opere di varia tipologia e varia area disciplinare
  • nomi propri come soggetto: casistiche ed esercitazioni
  • consultazione del Thesaurus (struttura semantica dei termini, note d’ambito e di definizione, note sintattiche) e del Manuale applicativo
  • formulazione della stringa di soggetto e discussione collettiva delle soluzioni

14.00-17.00

  • esempi ed esercitazioni pratiche fino a chiusura corso.

Sede: Biblioteca generale E. Barone di Economia – CDE Altiero Spinelli, Via del Castro Laurenziano 9 – Roma.

Costo: € 180,00 + IVA – sconto del 10% per studenti e possessori Bibliocard.

Modulo iscrizione corso 11-12-giugno 2018

 

La biblioteca che insegna: progettare attività di information literacy per gli utenti delle biblioteche

Data: 21-22 maggio 2018.

Docente: Sara Chiessi (Unione Reno Galliera – Direttore Biblioteca Comunale San Giorgio di Piano).

Orario: 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00.

Contenuti: La biblioteca ha da sempre la funzione di custodire le informazioni e renderle disponibili a chi ne ha bisogno. Con l’avvento di Internet e la diffusione delle nuove tecnologie la cosiddetta infosfera è diventata molto più complessa e sono nati nuovi bisogni informativi che richiedono abilità che non tutti possiedono. In termini pratici vuol dire che c’è una massa di persone – cittadini, studenti, professionisti, studiosi, disoccupati in cerca di lavoro, imprenditori ecc., tutti utenti potenziali delle diverse tipologie di biblioteche – che hanno bisogno di qualcuno che li aiuti a sviluppare le capacità per muoversi autonomamente nel complesso mondo dell’informazione. E questo qualcuno può, anzi deve, essere anche il bibliotecario.
Lo scopo principale di questo corso è portare allo scoperto le competenze latenti – diverse a seconda delle persone e dei contesti – che ciascun bibliotecario ha e che possono essere messe in campo per fare attività di information literacy per gli utenti, e parallelamente individuare la varietà di bisogni informativi – non sempre consapevoli – degli utenti delle diverse tipologie di biblioteche, dimostrando come dall’incontro tra le competenze individuali dei bibliotecari e i bisogni informativi degli utenti possono nascere progetti di information literacy di successo.

Obiettivo del corso è definire che cosa è (e non è) information literacy, capire il perché fare information literacy in biblioteca è una delle nuove frontiere della professione, passare in rassegna le best practice (constatando come a volte nascono da primi tentativi sbagliati e poi corretti e modificati), proporre soluzioni organizzative, individuare le possibili alleanze con altri attori sul territorio, illustrare una serie di percorsi possibili a seconda delle tipologie di biblioteche e delle competenze e attitudini di ciascuno.
Sono previste attività laboratoriali di gruppo al fine di ideare e progettare delle attività di didattica dell’informazione per gli utenti.

Destinatari: Il corso è destinato a bibliotecari di ogni tipologia di biblioteche (in particolare di biblioteche comunali, dove l’information literacy è entrata da poco nell’orizzonte teorico e professionale, ma anche biblioteche accademiche, speciali ecc.); bibliotecari scolastici; studenti in biblioteconomia o in scienze della formazione.

PROGRAMMA

  1. giorno (orario 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00):
  1. Di cosa parliamo quando parliamo di information literacy
  2. Information literacy in biblioteca, e perché
  3. Lo stato dell’arte in Italia: le buone pratiche
  4. Non avere paura di sbagliare: come dagli errori si può e si deve imparare
  5. Progettare le attività di information literacy in biblioteca: dall’individuazione di un bisogno informativo all’attivazione del progetto
  1. giorno (orario 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00):
  1. Sinergie e alleanze possibili a livello locale e nazionale: scuole, associazioni, MIUR, Wikimedia ecc.
  2. Lavoro di gruppo: ogni gruppo lavorerà alla progettazione di un’attività di information literacy con gli utenti di una specifica tipologia di biblioteca
  3. La classe capovolta: ciascun gruppo esporrà i risultati del suo lavoro agli altri. Discussione e confronto sui vari progetti presentati
  4. Riflessioni conclusive sui temi più rilevanti emersi nel corso dei due giorni.

Sede: Aula didattica BAICR – via dei Rutoli, 12 – Roma.

Costo: € 180,00 + IVA – sconto del 10% per studenti e possessori Bibliocard.

Modulo iscrizione corso 21-22 maggio 2018

  • Biblionova Società Cooperativa
    Largo P. Vassalletto, 6
    00196 Roma
    Tel.: 06.3974.2906
    Fax: 06.323.2451
    Email: info@biblionova.it
    PEC: biblionova@pec.it

    Codice Fiscale: 03217650583
    Partita IVA: 01172631002
    Iscr. Trib. n° 2283/78
    C.C.I.A.A n° 428165

  • Biblionova nei social media:







    Redazione e aggiornamento del sito web a cura di Laura Ciallella e Silvia Sarti.