Biblioteche

Triumphus Cupidinis/Trionfo d’amore, tratto dal manoscritto del XV secolo, conservato nella Biblioteca Casanatense, che illustra i Trionfi del Petrarca e contiene anche il Canzoniere

Domenica di carta 2018

Biblioteche e archivi di tutta Italia aprono le porte domenica 14 ottobre in occasione di Domenica di carta, la manifestazione organizzata dal promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali per valorizzare il patrimonio letterario nazionale conservato in splendidi luoghi della cultura. Veri e propri percorsi alla scoperta delle fonti dirette e dei nostri monumenti di carta.

La prima edizione della manifestazione “Domenica di carta. Archivi e Biblioteche si raccontano” fu promossa nel 2010 dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale in collaborazione con la Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore e con la Direzione Generale per gli Archivi. L’obiettivo era “promuovere e far conoscere al vasto pubblico la rete delle 46 Biblioteche pubbliche statali e dei 135 Archivi di Stato che hanno il compito di conservare e tramandare ai posteri quel giacimento inesauribile e in continua espansione rappresentato da manoscritti, documenti, pergamene, libri, giornali, riviste, ma anche disegni, stampe, fotografie, carte geografiche, incisioni e pezzi di grande rarità.”

Tanti gli eventi in programma per domenica prossima in tutta Italia.

Questi gli appuntamenti a Roma:

whitlconference_locandina

What happened in the library? Lettori e biblioteche tra indagine storica e problemi attuali

Il 27 e il 28 settembre prossimi l’Associazione Italiana Biblioteche e il Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche della Sapienza organizzano un seminario internazionale di ricerca sull’uso della biblioteca, in particolare della biblioteca pubblica. Partendo da un’analisi storica gli interventi mireranno a interpretare l’impatto attuale e le prospettive future delle biblioteche nella società.

Particolarmente ricco il programma degli interventi che permetterà di mettere a confronto la realtà italiana con le esperienze di altri paesi.

Per iscrizioni e informazioni potete consultare la pagina web dedicata al convegno.

 

 

miniatura_video_solimine

Gli auguri del professor Giovanni Solimine a Biblionova

Il 31 maggio 1978, in uno studio notarile di Viale Parioli a Roma, iniziava l’avventura di Biblionova. 19 soci firmano l’atto costitutivo di una cooperativa “avente per oggetto l’espletamento di ogni tipo di servizi, inteso anche in senso organizzativo, promozionale e di consulenza, in biblioteche ed archivi, mostre e comunque centri culturali pubblici e privati”. Altro obiettivo era “l’aggiornamento e formazione professionale dei propri soci nel quadro di una politica di promozione dell’occupazione giovanile.”
In questi 40 anni il contesto lavorativo ha subito profonde modificazioni, tuttavia le finalità per le quali la cooperativa è nata sono rimaste immutate. Abbiamo avuto la possibilità di collaborare con enti pubblici e privati di ogni genere e dimensione, hanno lavorato per noi oltre 600 persone. Attualmente la nostra compagine sociale è costituita da 49 soci e contiamo tra le nostre fila 22 collaboratori.
Abbiamo condiviso la nostra strada con tanti colleghi e in tanti hanno voluto farci gli auguri e dimostrarci il loro affetto per questo traguardo.
Tra questi il professor Giovanni Solimine il quale ci ha dedicato un video che esprime a pieno lo spirito Biblionova e testimonia il rapporto di collaborazione e cooperazione tra pubblico e privato che ci ha contraddistinto durante questi 40 anni di attività. Lo ringraziamo dell’amicizia e della stima, che ricambiamo con affetto.
Ad maiora!!!

  • Biblionova Società Cooperativa
    Largo P. Vassalletto, 6
    00196 Roma
    Tel.: 06.3974.2906
    Fax: 06.323.2451
    Email: info@biblionova.it
    PEC: biblionova@pec.it

    Codice Fiscale: 03217650583
    Partita IVA: 01172631002
    Iscr. Trib. n° 2283/78
    C.C.I.A.A n° 428165

  • Biblionova nei social media:







    Redazione e aggiornamento del sito web a cura di Laura Ciallella e Silvia Sarti.