News

bibliopride-2017

Giornata nazionale delle biblioteche Bibliopride 2017

Il 30 settembre a Pistoia si terrà la 6. Giornata nazionale delle biblioteche il Bibliopride 2017 quest’anno dedicato al tema dell’accessibilità e dell’accoglienza!

Come nelle scorse edizioni, il Bibliopride sarà un grande evento collettivo, che in tutta Italia, vedrà centinaia di biblioteche insieme ai propri utenti, partecipare alla manifestazione e dar vita ad un flash mob per sottolineare l’importanza della presenza delle biblioteche sul territorio.

logo BiblioFaD_small

BiblioFaD: ad ottobre l’ottava edizione

Partirà ad ottobre l’VIII edizione di BiblioFaD, corso di formazione online per operatori di biblioteca e centri di documentazione proposto da Biblionova e BAICR cultura della relazione.

Il percorso formativo, è articolato in quattro moduli didattici di cui tre con modalità e-learning, pari a 300 ore di apprendimento, e uno in presenza, della durata di 21 ore, suddiviso in tre giornate. Il collegamento online degli iscritti si realizza attraverso una piattaforma interattiva ampiamente sperimentata e rispondente agli standard di qualità.

BiblioFaD, nato nel 2004, si inserisce nell’ampia offerta formativa Biblionova che vanta una tradizione pluriennale iniziata nel 1989.

Per maggiori informazioni ed iscrizioni, consultate la pagina BiblioFaD.

logo_BiblioWalking-web

BiblioWalking: un’app alla scoperta dei luoghi del libro

BiblioWalking è un nuovo prodotto digitale realizzato da Biblionova con il contributo di Bic Lazio, all’interno del progetto Innovazione: Sostantivo Femminile.
L’idea di una app, veloce e leggera, diretta alla scoperta dei “luoghi del libro” della città di Roma, nasce dall’esigenza di realizzare un itinerario turistico culturale alla scoperta di antichi palazzi custodi di un inestimabile patrimonio librario e documentario.
Disponibile sia su iOS che su Android, BiblioWalking prevede la geolocalizzazione dei luoghi simbolo del libro, percorsi e tappe, informazioni storico-artistiche, notizie sulle collezioni librarie e documentarie, aneddoti, link a risorse digitali.
L’itinerario parte da Via della Navicella, attraversa Villa Celimontana, fino a Palazzetto Mattei, sede della Società geografica italiana dove si trova la raccolta specializzata più importante d’Italia.
Proseguendo verso il centro storico, si arriva all’Insula Mattei dove hanno sede l’Istituto Centrale per i beni sonori ed audiovisivi che conserva il patrimonio sonoro e audiovisivo nazionale e la Biblioteca di storia moderna e contemporanea che documenta la storia italiana ed europea dei secoli XIX e XX. Nei cortili di Palazzo Mattei di Giove è possibile ammirare le antichità provenienti da una delle più ricche collezioni romane.
Tra piazza Venezia e piazza della Rotonda, nell’Insula sapientiae, ha sede la Biblioteca Casanatense, aperta al pubblico nel 1701 per volontà del cardinale Casanate. Il percorso procede verso Corso Vittorio Emanuele fino a Piazza della Chiesa Nuova dove si trova la Biblioteca Vallicelliana. L’itinerario prevede la visita del cortile borrominiano e della Biblioteca.
Ultima tappa: l’antica Libreria Cascianelli, a ridosso di Piazza Navona. Un ambiente magico dove tutto sa d’antico: libri, stampe, dipinti, globi, strumenti scientifici e oggetti di vita quotidiana.

Per il progetto BiblioWalking lo scorso 8 marzo Biblionova ha ricevuto il premio della Regione Lazio “Donna Forza 8”.

bologna_child_book_2017

BiblioKids, lettura digitale e gaming alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna!

Martedì 4 aprile 2017 siamo intervenuti al meeting “Lettura digitale e gaming. Nuove possibilità della biblioteca per ragazzi”, organizzato dalla Commissione nazionale AIB Biblioteche e servizi per ragazzi con il patrocinio di Fiera del libro per ragazzi di Bologna.

Abbiamo parlato della nostra esperienza con BiblioKids, della biblioteca “in valigia” per bambini 2.0, delle letture fatte nelle classi e nelle biblioteche con libri di carta e contenuti digitali, degli incontri con insegnanti e genitori, dei successi, delle criticità del progetto e dei possibili sviluppi.

Ci siamo confrontati con le esperienze dei nostri colleghi che hanno attivato percorsi di lettura digitale e gaming nelle sezioni ragazzi delle loro biblioteche.

Siamo orgogliosi di aver partecipato ad un’esperienza ricca di stimoli e di nuove idee, all’interno della magnifica cornice della Bologna Children’s Book Fair!

fiera_bologna_intervento
Biblionova-calendario17

Le attività Biblionova per l’inizio del 2017!

Riparte un nuovo anno di lavoro e progetti per la nostra cooperativa impegnata su più fronti!

Saremo occupati come da nostra tradizione nell’attività di catalogazione di materiale multimediale, antico e moderno, per clienti storici e di nuova acquisizione: l’Accademia Fondazione Santa Cecilia, la SPES–Associazione promozione e solidarietà, la Biblioteca Gino Pallotta di Fregene e la Biblioteca dei Piccoli di Maccarese, la Chiesa di S. Maria del Monserrat degli spagnoli, la Presidenza della Repubblica, l’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia, il Liceo classico “Giulio Cesare”, la Biblioteca comunale di Trevignano Romano, l’Unione italiana ciechi.

Proseguiremo le attività di gestione dei servizi e delle collezioni delle biblioteche dell’Assonime, nostra cliente ormai dal 2000, dell’Unioncamere, della Chiesa di S. Maria del Monserrat degli spagnoli alle quali si affianca, dalla fine del 2016, l’attività di riprogettazione e riorganizzazione dei servizi bibliotecari e del patrimonio della Biblioteca dell’ICE – Agenzia con la redazione del Manuale di gestione della qualità.

Per la Biblioteca Apostolica Vaticana continueremo ad essere impegnati nella prestigiosa e delicata attività di digitalizzazione di manoscritti e incunaboli rari nell’ambito del progetto promosso da Digita Vaticana.

Nel settore degli archivi saremo impegnati nel trattamento di fondi archivistici storici e correnti e nella gestione dei flussi documentali. I nostri clienti, pubblici e privati, saranno l’Antitrust, la CIA – Confederazione italiana agricoltori, l’ISTAT, l’Aeronautica Militare.

Proseguirà l’attività di collaborazione con gli istituti scolastici di Roma che, all’interno di progetti di alternanza scuola lavoro iniziati lo scorso anno accademico, mira a far conoscere agli studenti il mestiere del bibliotecario e a formarli nella catalogazione e nella gestione della loro biblioteca scolastica, utilizzando Koha skuola, la nostra personalizzazione per le scuole del software ILS open source Koha.

Sempre molto attiva e produttiva la nostra Area Progettazione e Marketing che negli anni passati ha dato ottimi frutti e ci ha permesso di realizzare prodotti e servizi innovativi come BiblioKids e BiblioWalking.

Resta un punto di riferimento delle nostre attività anche l’Area Formazione, che organizzerà un ricco e valido calendario di corsi in presenza e offrirà la possibilità di corsi on demand. Infine, il 16 gennaio partirà la settimane edizione di BiblioFaD, il corso di formazione online per operatori di biblioteca e centri di documentazione, in collaborazione con il BAICR cultura della relazione.

Per rivolgere domande e ricevere informazioni su tutte le attività e i servizi Biblionova, visitate la nostra pagina dei contatti.

copyrightpirate-720097

Diritto d’autore in biblioteca: nuovi strumenti e applicazioni normative

Il bibliotecario è da sempre costretto nel difficile ruolo di mediare tra la disseminazione dei contenuti e la necessità di rispettare i diritti dell’autore che tali contenuti ha creato.
L’era digitale e dei social network, con le enormi potenzialità di diffusione della cultura e dell’informazione, pone nuove riflessioni e problemi concreti che riguardano le modalità di distribuzione dell’opera intellettuale.
In questa prospettiva si inseriscono le due giornate di formazione Biblionova previste per il 10 e 11 novembre condotte dalla dottoressa Silvia Ortolani, collaboratrice del Nucleo controllo progetti di DigiLab Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizi de La Sapienza.
Il corso avrà un taglio pratico e punterà all’applicazione delle norme che delimitano il diritto d’autore in casi concreti che saranno discussi in aula, con particolare riferimento al mondo digitale e alla rete internet.

Per informazioni su iscrizioni e programma, consultate la pagina del corso.

8ottobre_quintetto_low

Inaugurazione spazio multimediale Maria Cristina Oberti

E’ stato inaugurato sabato 8 ottobre il nuovo spazio multimediale all’interno della Biblioteca Gino Pallotta di Fregene, donato da Biblionova per ricordare la cara amica e collega Maria Cristina Oberti.
Biblionova ha voluto fortemente che il ricordo di Cristina fosse legato ad una biblioteca, un luogo simbolo a cui lei ha dato tanto e dove ha speso molto tempo della sua vita in serenità e con grande professionalità.
Il pomeriggio ha visto la partecipazione di familiari, amici e colleghi che si sono riuniti nella splendida cornice dei giardini della Biblioteca. Dopo i saluti iniziali di Marina Pallotta ed un breve discorso di Luisa Cannizzo, è stato eseguito il Quintetto KV 581 di W.A. Mozart dagli studenti dei corsi superiori del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, allievi della classe di Musica da Camera del Maestro Rosaria Clemente.
Le colleghe della Biblioteca Gino Pallotta hanno già messo in calendario i primi appuntamenti presso lo spazio multimediale e la prima iniziativa è prevista per gennaio.
L’augurio di Biblionova è che questo spazio sia presto conosciuto e frequentato e che possa fare da volano e avvicinare ancor più il territorio alla biblioteca.
Un ringraziamento, oltre che alle colleghe e amiche della Biblioteca Gino Pallotta, va ai partecipanti e a tutti coloro che, pur non potendo essere presenti, hanno inviato calorosi messaggi alla cooperativa condividendo lo scopo dell’iniziativa e testimoniando grande affetto e stima per la nostra Cristina.

targa_low
sala multimediale
16257-inside-of-a-cdc-library-pv

Revisione 2.0: un modello da ripensare

In calendario per il 27 e 28 ottobre due giornate di formazione sulla revisione delle collezioni in biblioteca, alla luce dei numerosi fattori di cambiamento che ne rendono indispensabile un attento ed anche radicale ripensamento.
Le collezioni delle diverse tipologie di biblioteche sono cambiate in modo irreversibile nel corso degli ultimi anni. La crescente diffusione delle culture e delle tecnologie digitali, la dematerializzazione dei libri e delle informazioni obbligano dunque ad un ripensamento radicale dei principi su cui si fondano le singole e specifiche procedure di gestione, che riguardano sia la fase di accrescimento e sviluppo delle collezioni che quelle, altrettanto importanti, della revisione. La revisione si colloca infatti nella fase finale del ciclo di vita delle collezioni, ed acquisisce dunque un ruolo assolutamente centrale: è durante la revisione che si fanno scelte di ordinamento, di presentazione, di selezione dell’offerta documentaria che influenzano profondamente i modelli e le parti che d’uso da parte degli utenti. In una fase come quella attuale, in cui stanno emergendo nuovi e sofisticati modelli di sviluppo delle collezioni, dagli approval plan alla Patron Driven Acquisition al digital lending è dunque indispensabile fare il punto sui modelli e sui principi, ed evitare il rischio di utilizzare pratiche e procedure schematiche e riduttive, che rischiano di appiattire la ricchezza delle opportunità comunicative che alle collezioni possono continuare ad essere affidate. Per questo serve una riflessione attenta sul riposizionamento della revisione nel contesto attuale; una “revisione 2.0”, che chiarisca i molti e concomitanti fattori di mutamento, e che continui a fondarsi sulla centralità del giudizio consapevole e critico dei bibliotecari.

follow up color

Facilitazione in biblioteca: follow-up

Ci sarà il 18 ottobre il secondo appuntamento con il Professor Pino De Sario, psicologo dei gruppi e specialista in facilitazione presso l’Università di Pisa.

Lo scorso giugno Biblionova ha organizzato due giornate di corso sui Metodi di facilitazione in biblioteca che miravano ad aggiungere alle competenze tecniche del bibliotecario le nuove capacità strategiche di tipo socio-manageriale in particolare sulla conduzione del ruolo, sull’accoglienza, regolazione e performance nell’attività di reference, sulla gestione dei conflitti e della negatività alta, sulla cultura collettiva di gruppo, sul momento presente.

Visto l’alto gradimento e gli ottimi risultati è stato programmato un follow-up dal taglio pratico, una giornata formativa basata su casi concreti e applicazioni dirette con l’obiettivo di sviluppare e rinforzare metodi e tecniche della facilitazione in biblioteca.

Il corso è adatto anche a chi non ha frequentato il primo step di giugno.

Per informazioni su iscrizioni e programma, consultate la pagina del corso.

 

RecapSuSfondo2

Il progetto ReCAP e la conservazione digitale

ReCAP, Rete per la Conservazione e l’Accesso ai Patrimoni digitali, è un progetto di DigiLab Sapienza, finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito dell’avviso pubblico “Progetti di ricerca presentati da Università e Centri di Ricerca”. Il progetto è partito ad ottobre 2015 e il termine previsto è settembre 2017.
ReCAP ha come obiettivo quello di creare una rete di condivisione, sperimentazione, acquisizione di conoscenze, competenze e infrastrutture scientifiche e tecnologiche in materia di conservazione, accesso e riutilizzo delle “memorie” digitali.
La rete ReCAP è aperta a centri di ricerca della Regione Lazio e delle istituzioni nazionali, soggetti pubblici e privati, che producono “memorie” digitali o che acquistano e forniscono servizi di tenuta e conservazione digitale.
La struttura del progetto prevede un team tecnico-scientifico, diretto da Mariella Guercio (Ordinario di Archivistica Informatica – Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), un comitato scientifico e una rete di oltre 30 soggetti pubblici e privati tra i quali è presente anche Biblionova.

La Biblionova, che opera nel settore degli archivi dal 1997, partecipa al progetto RecCAP con lo scopo di accrescere le proprie competenze e di acquisire nuove capacità nell’ambito della conservazione e fruizione nel tempo dei patrimoni documentari digitali e nell’ambito dei nuovi linguaggi per la loro comunicazione e valorizzazione.

Per approfondimenti consultate la pagina istituzionale del Progetto ReCAP.

  • Biblionova Società Cooperativa
    Largo P. Vassalletto, 6
    00196 Roma
    Tel.: 06.3974.2906
    Fax: 06.323.2451
    Email: info@biblionova.it
    PEC: biblionova@pec.it

    Codice Fiscale: 03217650583
    Partita IVA: 01172631002
    Iscr. Trib. n° 2283/78
    C.C.I.A.A n° 428165

  • Biblionova nei social media:







    Redazione e aggiornamento del sito web a cura di Laura Ciallella e Silvia Sarti.