News

PistoiaGruppo

La Biblioteca San Giorgio di Pistoia “vista da noi”

Invidiabile, Eccezionale, Integrata (perfettamente nel tessuto sociale che la circonda), Innovativa e Solidale, Accogliente, Completa, Coinvolgente, Luminosa, Partecipativa, Entusiasmante, Organizzata e Attenta.

Questi sono gli aggettivi che abbiamo attribuito a caldo alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia, dopo la nostra visita di sabato 13 aprile.

La Biblioteca, oggi diretta da Maria Stella Rasetti, è stata inaugurata il 23 aprile 2007 nell’area delle ex Officine San Giorgio della società Breda.
Ad accompagnare il gruppo Biblionova durante la mattinata è stata la collega Cristina Bambini, che conosciamo da tempo e che non si è risparmiata nel fornirci informazioni e nel rispondere a tutte le nostre domande.

Tantissime le cose che ci hanno colpito: la rumorosa vivacità dello spazio per i piccolissimi, impegnati con i loro genitori nell’attività Lettura piccina lettura bambina; il rapporto di mutualità con gli Amici della San Giorgio e la capacità di fare veramente rete con il territorio nel rispetto reciproco dei ruoli; l’attenzione verso le necessità della propria comunità e il servizio del Librobus, che porta le persone anziane da casa in biblioteca; le opere d’arte collocate negli spazi della biblioteca, bellissimo Il Grande Carico di Ansel Kiefer, che domina la parete di fondo della sala di lettura dei Dipartimenti; l’American Corner di YouLab, un progetto nato dalla collaborazione tra l’Ambasciata USA in Italia, e la Biblioteca San Giorgio di Pistoia, con lo scopo di creare un centro di innovazione digitale aperto al pubblico; le sale cinema; le attività di gaming.

Originale anche la scelta delle sezioni di collocazione, come, ad esempio, EV Eventi della Vita; PN Passeggiate Narrative; SNT Saperi Nomadi Saperi nel Tempo.

La struttura circolare, dalla quale si irradiano le diverse sale, e l’accessibilità degli spazi, mettono a proprio agio l’utente già all’entrata: anche a noi è risultato immediatamente chiaro come potersi muovere.

Infine all’ingresso abbiamo trovato il Doggy Bar, due ciotole per rifocillare gli animali da compagnia che in San Giorgio, grazie alla lungimiranza della legge regionale, possono entrare!

Abbiamo sicuramente dimenticato qualcosa… il consiglio è di programmare una giornata a Pistoia e di fare un salto in biblioteca.

Un grazie speciale a Cristina Bambini, guida instancabile, e alla sua collega Tatiana Wakefield, che hanno reso la nostra visita speciale!

biblionova_bibliofad-1

BiblioFaD 2019: iscrizioni alla nona edizione

Sono ancora aperte le iscrizioni alla nona edizione del nostro corso online per operatori di biblioteca e centri di documentazione: la piattaforma è stata aperta ai partecipanti il 28 marzo 2019, ma sarà possibile iscriversi fino alla fine del mese di maggio.
BiblioFaD è il corso di formazione a distanza studiato da BAICR e Biblionova per tutti coloro che intendono acquisire le coordinate essenziali per lavorare nelle biblioteche e nei centri di documentazione.
Il corso è articolato in quattro moduli didattici di cui tre online e uno in presenza, della durata complessiva di nove mesi.

Il collegamento online degli iscritti avviene attraverso una piattaforma interattiva ampiamente sperimentata e rispondente agli standard di qualità.

All’alba della nona edizione 2019 il bilancio di BiblioFaD è più che positivo ed è testimonianza di un lavoro di qualità costante nel tempo che ha coperto tutta l’Italia  e che si è rivelato anche un utile strumento di formazione e aggiornamento professionale per il personale interno.
Nove edizioni in 15 anni, oltre 200 iscritti provenienti da 19 regioni italiane diverse (aspettiamo il primo iscritto anche dalla Valle D’Aosta e abbiamo l’Italia al completo!), 32 soci e collaboratori Biblionova partecipanti, numeri che nelle varie edizioni hanno registrato un leggero ma costante aumento.

bibliofad_grafico2

 

Sulla pagina dedicata a BiblioFaD all’interno del nostro sito trovate il modulo d’iscrizione, una brochure informativa e tutti gli elementi necessari per capire se BiblioFaD è il corso adeguato alle vostre esigenze.

La nostra segreteria è a vostra disposizione e potete contattarla scrivendo a segreteria.bibliofad@biblionova.it o telefonando allo 06.3974.2906. Vi ricordiamo che le iscrizioni resteranno aperte fino al mese di maggio!

Video di presentazione di BiblioFaD, corso di formazione online per operatori di biblioteca e centri di documentazione, in cui il direttore scientifico, prof. Gianfranco Crupi, illustra il corso e augura buon lavoro ai partecipanti.

LibriPonti

Fiera del Libro per ragazzi di Bologna 2019: i libri sono ponti!

Si è chiusa la 56. edizione della Fiera del Libro per ragazzi di Bologna, appuntamento imperdibile per i professionisti del settore e gli amanti della letteratura per l’infanzia.
Siamo stati tre giorni in fiera: abbiamo partecipato a conferenze, incontrato autori e illustratori, abbiamo visto gli stand di editori nazionali e internazionali, grandissimi e piccolissimi, ci siamo confrontati con i colleghi bibliotecari che si occupano di biblioteche per ragazzi.

I libri sono ponti: questo il messaggio forte, il filo rosso che ci ha guidati durante tutta la 56. edizione.

 

Tra i numerosi eventi in calendario, abbiamo seguito:

LA BIBLIOTECA SCOLASTICA DOPO L’AZIONE #24 DEL PNSD: Stato dell’arte e uso delle risorse digitali

Premio Andersen 38: i libri finalisti del riconoscimento italiano ai libri per ragazzi 2019

Un ponte di libri. La straordinaria avventura di Jella Lepman

Il vento dei venti: vent’anni con NpL

TODDLERS. The Very First Books for Absolute Beginners

La nuova edizione delle Linee Guida IFLA per i servizi bibliotecari per ragazzi

Conversare a disegni. Sergio Ruzzier e Alessandro Sanna

Silent book. I libri senza parole come strumento di accoglienza

Il Diritto di Leggere Classico

L’appuntamento con la Bologna Children’s Book Fair è dal 30 marzo al 2 aprile 2020!!!

BCBF2020
ScaffaleCircolante

Una giornata in visita alla Biblioteca Lazzerini di Prato

Venerdì 29 marzo, una piccola delegazione Biblionova è partita alle 6.50 dalla Stazione Termini direzione Prato centrale, per seguire un convegno dal titolo promettente: “Biblioteche e intercultura: verso quali orizzonti?”. All’evento era stata invitata la nostra socia, Valeria Vagnoli la quale, per conto di Biblionova e in collaborazione con Keidos, sta facendo formazione e offrendo consulenza catalografica all’interno del progetto di catalogazione in Koha dello Scaffale circolante del Polo regionale di documentazione interculturale della Regione Toscana.

La mattinata è passata in un piacevole confronto tra 4 diverse realtà italiane: la Biblioteca Lazzerini di Prato, la Biblioteca civica “Antonio Delfini” di Modena, il Servizio Intercultura dell’Istituzione Biblioteche di Roma e le Biblioteche civiche di Torino.
Ogni intervento ha messo in evidenza professionalità, passione e sensibilità degli operatori, coordinati dalla vivace e illuminata presenza del Professor Adel Jabbar, sociologo delle migrazioni e dei processi interculturali. Dal confronto sono emersi alcuni aspetti e criticità comuni: il generale calo nel movimento dei prestiti, la necessità di formare il personale bibliotecario destinato al front office, la difficoltà nella selezione degli acquisti, la necessità di investire soprattutto nei bambini e nelle attività in collaborazione con le scuole.

Conclusi i lavori, le bibliotecarie della Lazzerini, ci hanno gentilmente accompagnate in visita alla Biblioteca.
E’ stato affascinante percorrere gli ampi spazi della Lazzerini, vera e propria biblioteca della città, un luogo che mantiene la promessa del suo slogan “Da fabbrica tessile a fabbrica della cultura”.
Impressionanti i numeri (statistiche 2018):

  • oltre 270.000 documenti
  • 564 postazioni
  • 933 ingressi in Biblioteca
  • 642 prestiti

E poi il dato forse più significativo: 326 giorni di apertura annuale, 79 ore medie di apertura settimanale con l’apertura del lunedì mattina e le aperture continuate della domenica.

Ringraziamo di cuore tutte le colleghe che hanno reso questa giornata ricca di suggestioni e idee, come lo sono tutti i confronti!

archivoz_sito

Intervista a Marta De Paolis su Archivoz

E’ stata pubblicata su Archivoz, rivista digitale di contenuto archivistico e documentario, un’intervista a Marta De Paolis: una piacevole passeggiata attraverso il passato, il presente e il futuro della nostra cooperativa e del mondo delle biblioteche e archivi in generale. Ringraziamo Marta Pavón che ha realizzato l’intervista.

Testo dell’articolo

IMG-20190206-WA0012

Biblioteche e intercultura: giornata di confronto alla Lazzerini di Prato

Venerdì 29 marzo si svolgerà alla Biblioteca Lazzerini di Prato, il Convegno Biblioteche e intercultura: verso quali orizzonti?
Il programma prevede un confronto di esperienze tra la Biblioteca Lazzerini di Prato, la Biblioteca civica “Antonio Delfini” di Modena, il Servizio Intercultura dell’Istituzione Biblioteche di Roma e le Biblioteche civiche di Torino.
L’iniziativa è organizzata dal Polo regionale di documentazione interculturale, in collaborazione con l’Agenzia formativa del Comune di Prato, con il Patrocinio della Regione Toscana, dell’Istituzione Biblioteche di Roma e dell’Aib Toscana.
Il Polo regionale di documentazione interculturale è un servizio della Regione Toscana, curato dalla Biblioteca Lazzerini, nato nel 2003 in seguito ad una convenzione tra Regione Toscana e Comune di Prato.
Il Polo nasce per offrire alle biblioteche pubbliche toscane ed alle reti bibliotecarie: documentazione specialistica su immigrazione ed interculturalità; prestito di libri nelle lingue dei migranti a biblioteche, scuole, associazioni; attività di formazione per studiosi ed operatori interculturali; consulenza a progetti interculturali di carattere locale presso biblioteche e reti bibliotecarie toscane.

Il Polo e il Centro Regionale di Servizi per i Ragazzi di Campi Bisenzio (Fi) svolgono programmi annuali di iniziative incentrate su editoria per ragazzi ed editoria interculturale.

La Biblioteca Lazzerini, all’interno di questi servizi, cura lo Scaffale, costituito dallo Scaffale circolante multilingue e dallo Scaffale carcerario. Lo Scaffale permette il prestito di libri in 13 lingue delle comunità di stranieri migranti maggiormente presenti in Toscana (albanese, arabo, bengali, cinese, francese, inglese, italiano per stranieri, panjabi, polacco, rumeno, russo, ucraino, urdu).

video_solimine

Video di Giovanni Solimine sui 40 anni di Biblionova

In occasione del quarantesimo anno di attività della Biblionova, il professor Giovanni Solimine ha voluto dedicarci un messaggio di auguri nel quale viene messo in risalto il rapporto di collaborazione e cooperazione tra pubblico e privato che ha contraddistinto da sempre la nostra attività. La storia della cooperativa rappresenta un modello virtuoso di esternalizzazione di qualità, una realtà che ha permesso di dare lavoro a tanti bibliotecari che si affacciavano alla nostra professione e che hanno avuto la possibilità di crescere e fare esperienza.

Ringraziamo Giovanni Solimine dell’amicizia e della stima, che ricambiamo con affetto.
Ad maiora!!!

diconodinoi2

Si parla di Biblionova su Biblioteche Oggi!

E’ stato pubblicato su Biblioteche Oggi l’articolo scritto da Silvia Ortolani sull’anniversario dei 40 anni della nostra cooperativa.

“Biblionova compie 40 anni: biblioteche e archivi nella storia di una cooperativa romana”, questo il titolo che l’autrice, consulente e trainer nel settore della comunicazione e delle relazioni, docente dei nostri corsi di formazione, ha scelto per rappresentarci.

Biblioteche, archivi, storia, cooperativa, Roma, parole che ci hanno accompagnato fin dalla stesura dello statuto, siglato il 31 maggio 1978 da 19 soci fondatori.

L’articolo mette in evidenza dalle prime righe, il “modello virtuoso di partnership tra pubblico e privato“, lo spirito collaborativo che ci ha permesso e ci permette di offrire servizi di qualità, la cura del cliente,  la capacità di seguire le trasformazioni del settore, facendo dell’aggiornamento professionale dei soci un punto di forza.

E poi la nascita del settore formazione nel 1989 e le prime commesse per gli archivi nel 1997.

Una storia tutta la leggere, quella della nostra cooperativa “proiettata verso il futuro con la voglia di sempre”, commenta Marta De Paolis, attuale Presidente Biblionova, e, aggiungiamo, con sempre più esperienza e professionalità dei nostri soci e collaboratori!

 

L’articolo è disponibile sul fascicolo di Settembre di Biblioteche Oggi, Vol 36 (2018), solo in abbonamento cartaceo.

libro-ti-pesco-4

Libro, ti pesco! Racconto di una giornata sul Lago di Bracciano

Sabato 6 ottobre, la Biblioteca Comunale di Trevignano Romano ha ospitato una giornata dedicata a Nati per Leggere sul territorio del Lago di Bracciano e zone limitrofe.

L’occasione è stata data dall’inaugurazione del Fondo librario la “Stanza delle Parole Scalze”, donato alla Biblioteca comunale da Fernanda Melideo, referente regionale Nati per Leggere per l’Associazione Culturale Pediatri (ACP) e catalogato da Biblionova.

La mattina prevedeva, oltre all’inaugurazione del fondo, anche una tavola rotonda che è stata aperta dai saluti del Sindaco Claudia Maciucchi e di Rosaria Carbone, bibliotecaria e referente per la Regione Lazio dell’Area Servizi Culturali, Promozione della Lettura e Osservatorio della Cultura. I lavori, moderati dal Vice Sindaco Luca Galloni, sono stati ricchi di contenuti e di proposte per il futuro.

Fernanda Melideo ha raccontato la storia della Stanza delle Parole Scalze, nata nella sala d’aspetto di in uno studio pediatrico di una periferia romana e arrivato, dopo varie vicissitudini, a Trevignano Romano. Poi è stata la volta dell’esperienza della Biblioteca dei Piccoli di Maccarese: ha parlato la fondatrice, Luigia Acciaroli, ed ha presentato il video Il posto delle storie, 4° classificato al contest internazionale A corto di libri. Sempre per la Biblioteca dei Piccoli Francesco ha raccontato la sua esperienza di burattinaio di professione, lettore volontario della Biblioteca e papà da 4 mesi. Dopo la Biblioteca dei Piccoli è stata la volta di Ottavia Murru, responsabile della Biblioteca Flaiano di Roma e referente regionale Nati per Leggere. Ottavia ha parlato del programma nazionale e della Bibliografia NpL.

Ovviamente non potevano mancare le storie: Ottavia ha letto Cappuccetto Bianco di Bruno Munari e Francesco Gatto Nero, Gatta Bianca di Silvia Borando.

Poi è stato il nostro turno: Silvia Sarti per Biblionova ha presentato l’attività di catalogazione del Fondo librario e i servizi Nati per Leggere portati avanti dal 2013, in collaborazione con la Biblioteca comunale.

Hanno chiuso la mattinata, gli interventi delle referenti dell’Asilo Nido comunale (Maria Grazia Pinciani), della Scuola dell’infanzia (Maria Elena Riccini) e della Biblioteca Comunale Peppino Impastato di Ladispoli (Alessia Moricci).

Il pomeriggio è stato dedicato ai più piccoli: dalle 16,30 bambini, mamme, papà, nonni, lettori, hanno invaso le sale della Biblioteca comunale per partecipare alla maratona di lettura, tutti, ovviamente, a piedi scalzi!!!

 

 

 

 

 

locandina-libriamoci-a4

Libriamoci a scuola 2018!

Dal 22 al 27 ottobre 2018 torna in tutta Italia Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole!

Giunta alla quinta edizione la manifestazione è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Direzione Generale per lo Studente e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – attraverso il Centro per il libro e la lettura.

Gli obiettivi di Libriamoci sono promuovere nelle scuole la lettura ad alta voce, considerata strumento fondamentale per la crescita emozionale e cognitiva dello studente.

Anche quest’anno il Cepell propone 3 filoni tematici ai quali ispirarsi per i contenuti delle proprie iniziative durante la campagna:
Lettura come libertà
2018 – Anno europeo del patrimonio
200 anni: buon compleanno Frankenstein!

L’entusiasmo e l’affetto per Libriamoci è testimoniato dai numeri.
Sono previste 883 iniziative in tutto: 876 in Italia e 7 nel mondo (Parigi, Gedda, Smirne, Mendoza, Tbilisi). La Campania è in testa alla classifica con ben 123 eventi, seguono la Sardegna e il Lazio.

Non resta che partire … buona #letturadaltavoce a tutti!

 

  • Biblionova Società Cooperativa
    Largo P. Vassalletto, 6
    00196 Roma
    Tel.: 06.3974.2906
    Fax: 06.323.2451
    Email: info@biblionova.it
    PEC: biblionova@pec.it

    Codice Fiscale: 03217650583
    Partita IVA: 01172631002
    Iscr. Trib. n° 2283/78
    C.C.I.A.A n° 428165

  • Biblionova nei social media:







    Redazione e aggiornamento del sito web a cura di Laura Ciallella e Silvia Sarti.