Eventi

Comunicare nei luoghi della cultura

Data: 12-13 ottobre 2017.

Orario: 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00.

Docente: Silvia Ortolani (Università degli Studi di Roma la Sapienza – DigiLab Centro Interdipartimentale di Ricerca, Collaboratrice Nucleo controllo progetti. Esperta in comunicazione).

Descrizione: Oggi non è più sufficiente per un operatore culturale possedere una formazione tecnica e scientifica solo sulle materie di riferimento. C’è sempre maggiore bisogno di figure professionali più complete che abbiano competenze anche nell’ambito della comunicazione e che siano in grado di creare servizi sempre più orientati alle richieste degli utenti. Come in molte altre professioni la continua connessione e le diverse occasioni di comunicazione (interna, esterna, interpersonale, tramite social network, online), fanno ormai parte integrante dell’efficacia e dell’efficienza del servizio offerto ai cittadini.
Il corso si propone di fornire le competenze e le tecniche riguardanti i processi della comunicazione, a partire dalle sue basi sino alla comunicazione sviluppata nei social media (Facebook, Twitter, Youtube) e con strumenti presenti online per la promozione (Mailchimp, Canva).
La metodologia del corso sarà quella del learning by doing a partire dalle esigenze specifiche di ogni partecipante. Durante tutte le fasi del lavoro saranno forniti di volta in volta gli approfondimenti teorico/tecnici e normativi necessari al proseguimento del lavoro pratico. Si vuole in questo modo permettere a ognuno di lavorare con una metodologia di realizzazione che potrà poi applicare in altri contesti e situazioni, utilizzando le fasi del processo di design thinking.
Il corso è rivolto a bibliotecari, archivisti e operatori culturali in genere.


Programma:

1.giorno:

    • Breve introduzione al corso e alla metodologia di lavoro
    • Le basi della comunicazione e dell’user experience
    • Presentazione e analisi dei casi studio
    • Inizio del lavoro di simulazione in gruppi.

Fase 1:

      1. Esplorazione del problema che si vuole risolvere o dell’obiettivo che si vuole raggiungere nella comunicazione
      2. Definizione di un obiettivo specifico di comunicazione da raggiungere alla fine del corso.

Approfondimenti teorici e feedback a conclusione.

2.giorno:

    • Uso e gestione dei social network nella comunicazione al pubblico e utilizzo di strumenti online per la creazione di documenti per la comunicazione

Fase 2:

      1. Ispirazione: una fase creativa in cui si generano tutte le possibili alternative al raggiungimento dell’obiettivo
      2. Ideazione: fase in cui si specificano alcune soluzioni e azioni per il raggiungimento dell’obiettivo
      3. Creazione: fase in cui si realizzano uno o più “simulatori” della soluzione che si intende adottare e che saranno poi testati in plenaria.

I prototipi realizzati dai diversi gruppi di lavoro saranno testati in aula, sottoposti ad eventuali aggiustamenti e di nuovo testati.

A conclusione del corso saranno forniti approfondimenti specifici sulla base delle esigenze dei corsisti.

Sede: Aula didattica BAICR – via dei Rutoli, 8 – Roma.

Costo: € 180,00 + IVA – sconto del 10% per studenti e possessori Bibliocard.

Modulo-iscrizione-corso-12-13-ottobre-2017

 

Organizzare eventi nei luoghi della cultura

Data: 6-7 febbraio 2017.

Docente: Silvia Ortolani (Università degli Studi di Roma la Sapienza – DigiLab Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizi, Collaboratrice Nucleo controllo progetti).

Descrizione: Organizzazione ha la stessa radice etimologica di organismo. Come un organismo, essa consta di alcuni elementi fissi che costituiscono una sorta di scheletro e da attività e competenze che hanno a che fare con continui mutamenti: imprevisti, emergenze, divergenze, barriere amministrative e finanziarie, conflitti. Un ottimo organizzatore sa unire conoscenze tecniche e capacità trasversali come risolvere un problema, gestire un’emergenza, gestire la comunicazione con un team, solo per fare alcuni esempi.
Ogni partecipante acquisirà le due tipologie di competenze, tecniche e trasversali, attraverso una metodologia didattica laboratoriale.
Il corso consisterà nel lavoro pratico di simulazione di un evento in biblioteca e/o in altro luogo culturale (archivio, museo), compresi progetti di eventi proposti dai partecipanti.
Le competenze e gli strumenti di project management, team building, calendario delle attività, campagne di comunicazione, gestione della location, gestione amministrativa saranno forniti all’interno del percorso formativo.
Attraverso questa modalità di learning by doing unitamente agli strumenti e nozioni fornite durante il lavoro, sarà possibile in un tempo breve acquisire tutto il necessario per organizzare un evento in biblioteca o in un altro “luogo della cultura”.

Il corso è destinato a bibliotecari, archivisti e operatori culturali in genere.

Programma:

6 febbraio

  • Breve introduzione al corso e alla metodologia di lavoro
  • Cosa significa pianificare e organizzare un evento
  • Presentazione dei casi di studio
  • Inizio del lavoro di progettazione e organizzazione:
    • Fase 1
      1. Project management
      2. Ideazione
      3. Pianificazione e progettazione
      4. Strategia organizzativa

7 febbraio

    • Fase 2:
      1. Piano operativo, calendario delle attività, divisione di ruoli
      2. Individuazione delle risorse necessarie alla realizzazione
      3. La gestione: aspetti amministrativi/burocratici; accordi; aspetti logistici; aspetti legali
      4. Comunicazione; aspetti tecnici
      5. Aspetti legali e comunicazione social
      6. La realizzazione dell’evento e la gestione delle emergenze

Sede: Biblioteca generale E. Barone di Economia – CDE Altiero Spinelli, Via del Castro Laurenziano 9 – Roma.

palazzo_INPS

Welfarte 21 maggio 2016: apertura straordinaria dei palazzi e delle sedi storiche dell’INPS

Sabato 21 maggio 2016 l’INPS apre al pubblico le sue sedi storiche: a Roma il Palazzo in piazza delle Nazioni Unite che ospita la sede della Direzione Generale dell’Istituto, a Milano il Palazzo di Piazza Missori, a Firenze il Palazzo Pazzi.
Saranno aperti al pubblico anche alcune strutture sociali di particolare rilievo storico e architettonico come il Convitto Principe di Piemonte di Anagni e il Collegio S. Caterina di Arezzo.
Nell’occasione, l’Inps aprirà per la prima volta il proprio Archivio storico, ricco di documenti antichi, preziose testimonianze dell’evoluzione della previdenza italiana dalla sua fondazione nel 1898 ad oggi. Le archiviste della Biblionova, che collaborano sin dal 2000 al progetto di valorizzazione dell’Archivio storico, affiancheranno il personale interno nella visita guidata presso i locali dell’Archivio.

Per informazioni più dettagliate, consultate la pagina istituzionale dell’evento Welfarte 21 maggio 2016 dal sito dell’Inps.

Per partecipare all’evento occorre prenotarsi al seguente indirizzo email: info.eventocultura@inps.it.

Si consiglia di indicare nell’email la fascia oraria di preferenza.

  • Biblionova Società Cooperativa
    Largo P. Vassalletto, 6
    00196 Roma
    Tel.: 06.3974.2906
    Fax: 06.323.2451
    Email: info@biblionova.it
    PEC: biblionova@pec.it

    Codice Fiscale: 03217650583
    Partita IVA: 01172631002
    Iscr. Trib. n° 2283/78
    C.C.I.A.A n° 428165

  • Biblionova nei social media:







    Redazione e aggiornamento del sito web a cura di Laura Ciallella e Silvia Sarti.