Gestione delle collezioni

La revisione delle collezioni: principi e tecniche operative

Data: 21 ottobre 2019             Orario:  9.30 -13.30; 14.30 -17.30

Docente: Maurizio Vivarelli (Dipartimento di Studi storici, Università di Torino)

Obiettivi formativi:
L’obiettivo del corso è quello di dotare i partecipanti di conoscenze organiche relative alla progettazione e gestione di attività di revisione delle collezioni in biblioteche di diverse tipologie organizzative ed istituzionali. In tale prospettiva verranno in primo luogo brevemente presentati i principi ed i modelli della revisione, nel quadro più generale delle politiche documentarie. La parte principale del corso è dedicata alla presentazione e discussione delle procedure delle revisione, individuate nella analisi del contesto, nella predisposizione del modello e degli strumenti tecnici, nelle diverse fasi della esecuzione. Questa parte del corso verrà realizzata attraverso la presentazione e l’analisi dettagliata di esperienze di caso e avvalendosi di modalità didattiche di natura laboratoriale.

Alla fine del corso il partecipante sarà capace di:
Conoscenze: Progettare, gestire, valutare una attività di revisione delle collezioni
Capacità: Disponibilità di uno specifico know how relativo alla progettazione ed alla gestione delle diverse attività e procedure tecnico-pratiche di revisione delle collezioni.

Destinatari: Bibliotecari operanti in biblioteche di diverse tipologie istituzionali (pubbliche di ente locale, scolastiche, accademiche, speciali, storiche e di conservazione).

Metodologia didattica:
Lezioni frontali in aula attrezzata (PC con browser web, proiettore, collegamento ad internet).
Una parte consistente del corso è dedicata alla presentazione e discussione di buone pratiche e di esperienze di caso; verranno anche esemplificati modelli di analisi e valutazione di materiali documentari resi disponibili in aula.

Valutazione apprendimento:
Al termine del corso sarà richiesto ai partecipanti di svolgere un’esercitazione consistente in domande a risposta multipla; il superamento della prova permetterà di ottenere l’attestato con certificazione delle conoscenze.
Ai partecipanti impossibilitati a sostenere la prova verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Requisiti:  Non è richiesto alcun requisito pregresso
Sede: BAICR Cultura della Relazione – Via dei Rutoli 12, Roma

 

Programma dettagliato:

Mattina

Presentazione di alcuni elementi di contesto generale
Mutamenti in atto del concetto di ‘collezione’, dei servizi e della percezione delle biblioteche; cenni sui modelli di ordinamento delle collezioni; introduzione ai problemi della valutazione delle collezioni, fisiche e digitali.

La revisione e la gestione delle collezioni
La revisione nel quadro delle politiche documentarie; principi e modelli di gestione delle collezioni; documenti programmatici per la gestione delle collezioni.

Pomeriggio
La revisione delle collezioni
Principi, modelli, tecniche applicative; le premesse e le fasi della revisione; il modello SR – SMUSI; il modello CREW; il modello MUSTIE; gli strumenti tecnici ed operativi; la valutazione della revisione.

Esperienze e studi di caso
Presentazione, analisi e discussioni di buone pratiche e studi di caso.
All’interno del corso sono previste attività didattiche di natura laboratoriale, che consentiranno di presentare e discutere concretamente le problematiche direttamente connesse alle procedure tecniche di esecuzione delle attività.

 

Modalità di partecipazione:
Iscrizione obbligatoria entro il: 15 ottobre

In caso di mancato raggiungimento del numero previsto di iscrizioni, il corso sarà annullato o rinviato ad altra data.

Compilazione modulo di iscrizione: format online

MODULO ISCRIZIONE CORSO 21 OTTOBRE 2019

Costo:   € 100.00  + IVA – sconto del 10% per studenti

 

Area tematica: Gestione delle raccolte

Durata: 7 ore

Qualificazione EQF (NQF Italia): 6

Tipologia: Corso di base

Progettazione e gestione della Biblioteca dell’ICE

Periodo: 2019- .

Attività: Riprogettazione e riorganizzazione dei servizi bibliotecari rivolti sia all’utenza interna che esterna della Biblioteca dell’ ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Razionalizzazione funzionale e riordino della documentazione e digitalizzazione; redazione di elenchi di consistenza informatizzati; pianificazione e organizzazione della ricollocazione fisica della documentazione presente in biblioteca e nei depositi. Catalogazione bibliografica. Redazione del Manuale di gestione della biblioteca in conformità con il SGQ-Sistema di Gestione di Qualità dell’ICE-Agenzia.

Ambiente tecnologico: Erasmo.

Periodo di collaborazione: 2019.

Descrizione: selezione e scarto di materiale monografico ricevuto in dono dalla Biblioteca scolastica del Liceo Newton di Roma.

Periodo di collaborazione: 2017.

Descrizione attività: Riordino dei complessi documentari dell’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare; riordinamento e condizionamento del Fondo archivistico denominato “Situazioni statistiche efficienza velivoli SMA 3° Reparto”, relativa agli anni 1960-1990.

Ambiente tecnologico: Gea 4.0.

Periodo di collaborazione: 2018-2019.

Descrizione attività: Predisposizione delle linee guida e i criteri per la revisione delle collezioni e lo scarto; proposta nuovo schema di collocazione; catalogazione in SBN –Polo Alessandrina, comprensiva di trattamento fisico del volume (inventario, segnatura) e ricollocazione.

Ambiente teconologico: SbnWeb.



16257-inside-of-a-cdc-library-pv

Revisione 2.0: un modello da ripensare

In calendario per il 27 e 28 ottobre due giornate di formazione sulla revisione delle collezioni in biblioteca, alla luce dei numerosi fattori di cambiamento che ne rendono indispensabile un attento ed anche radicale ripensamento.
Le collezioni delle diverse tipologie di biblioteche sono cambiate in modo irreversibile nel corso degli ultimi anni. La crescente diffusione delle culture e delle tecnologie digitali, la dematerializzazione dei libri e delle informazioni obbligano dunque ad un ripensamento radicale dei principi su cui si fondano le singole e specifiche procedure di gestione, che riguardano sia la fase di accrescimento e sviluppo delle collezioni che quelle, altrettanto importanti, della revisione. La revisione si colloca infatti nella fase finale del ciclo di vita delle collezioni, ed acquisisce dunque un ruolo assolutamente centrale: è durante la revisione che si fanno scelte di ordinamento, di presentazione, di selezione dell’offerta documentaria che influenzano profondamente i modelli e le parti che d’uso da parte degli utenti. In una fase come quella attuale, in cui stanno emergendo nuovi e sofisticati modelli di sviluppo delle collezioni, dagli approval plan alla Patron Driven Acquisition al digital lending è dunque indispensabile fare il punto sui modelli e sui principi, ed evitare il rischio di utilizzare pratiche e procedure schematiche e riduttive, che rischiano di appiattire la ricchezza delle opportunità comunicative che alle collezioni possono continuare ad essere affidate. Per questo serve una riflessione attenta sul riposizionamento della revisione nel contesto attuale; una “revisione 2.0”, che chiarisca i molti e concomitanti fattori di mutamento, e che continui a fondarsi sulla centralità del giudizio consapevole e critico dei bibliotecari.

  • Biblionova Società Cooperativa
    Largo P. Vassalletto, 6
    00196 Roma
    Tel.: 06.3974.2906
    Fax: 06.323.2451
    Email: info@biblionova.it
    PEC: biblionova@pec.it

    Codice Fiscale: 03217650583
    Partita IVA: 01172631002
    Iscr. Trib. n° 2283/78
    C.C.I.A.A n° 428165

  • Biblionova nei social media:







    Redazione e aggiornamento del sito web a cura di Laura Ciallella e Silvia Sarti.